Conteggio dei costi di riscaldamento e d’esercizio

Conteggio dei costi di riscaldamento e d’esercizio

Il suo interlocutore Previs Previdenza | T  031 963 03 00 | info@previs.ch

Berna, 01.01.1901

 

 

Conteggio dei costi di riscaldamento e d’esercizio dall’01.05.20xx al 30.04.20xx 

Fattura n. 999999
   
Immobile Strada immaginata 7/9/11, 9999 Città immaginata
Locatario Erika Fiction, Strada immaginata 9, 9999 Città immaginata
  Max Fiction, Strada immaginata 9, 9999 Città immaginata

 

Conteggio dei costi di riscaldamento e d’esercizio (periodo di calcolo):

Il periodo nell’intestazione indica l’intervallo di tempo in cui sono stati conteggiati i costi complessivi dell’immobile. I costi di riscaldamento e le spese accessorie sono conteggiati abitualmente dal 1° maggio al 30 aprile. Sono però possibili anche altri periodi (ad es. anno civile).

Il periodo qui menzionato è uguale per tutti i locatari dell’immobile e non va confuso con il periodo di conteggio.

Oggetto Appartamento di 4.5 stanze N. riferimento 99999.99.9999  
Periodo di conteggio 01.01.20xx - 30.04.20xx      

Periodo di conteggio

Dal periodo di conteggio si evince per quale intervallo di tempo sono stati calcolati i costi. Tale intervallo di tempo è diverso dal periodo di calcolo se il trasferimento è avvenuto nel corso dell’anno (cfr. intestazione).

Costi CHF Ripartizione % CR Unità Tempo % Quota di pertinenza in
CHF
Costi di riscaldamento 15'600.00 100.00        
 Distribuzione indiv. riscaldamento 15'600.00 100.00 22.44/1'000.00     350.00
  Olio da riscaldamento 11'000.00          
  Corrente per riscaldamento 300.00          
  Comando del riscaldamento 400.00          
  Bruciatore 600.00          
  Spazzacamino/costi di   accensione/Protezione e allarme perdite 500.00          
  Revisione caldaia 250.00          
  Revisione serbatoio 250.00          
  Costi di rilevamento/conteggio dei consumi   Assistenza 1'700.00          
  Assistenza            
  Onorario 600.00          
             
Spese accessorie   29'900.00   102.20/1'852.00   33.33% 550.00
 Immondizia/corrente   4'000.00          
 Portineria 13'500.00          
 Giardino e dintorni   1'850.00          
 Ascensore 9'000.00          
 Assistenza dispositivi antincendio  400.00          
 Onorario 1'150.00          
             
Acqua 8'840.00   11.31/1'000.00     100.00
 Acqua fredda   8'500.00          
 Onorario 340.00          
Totale costi 54'340.00         1'000.00
Meno acconti           -1'200.00
Saldo a suo favore           -200.00

 

 

Costi

Qui sono visibili tutti i costi sorti durante il periodo di calcolo per l’intero immobile. In quest’esempio i costi sono suddivisi in tre centri di costo diversi, ossia: costi di riscaldamento, spese accessorie e acqua. La tipologia e la designazione dei centri di costo dipendono fortemente dall’immobile e possono quindi differire rispetto a questo esempio.
Le voci dettagliate sono elencate in corsivo direttamente sotto i centri di costo. 

Prelievo

Si ricorre a una ripartizione percentuale dei costi solo se le quote dei costi di impianto (ad es. i costi di riscaldamento nel caso di un riscaldamento centralizzato) per un intero complesso residenziale vengono ripartite tra i singoli immobili indipendenti.
Poiché nella maggior parte dei casi tale ripartizione avviene già in un conteggio a parte per l’insediamento, la ripartizione ammonta solitamente al 100%.

CR (chiave di riparto)

La chiave di riparto indica a quanto ammonta la quota dell’oggetto rispetto ai costi complessivi (ad es. 22.44). Oltre a tale quota viene mostrata anche la chiave di riparto per l’intero immobile (ad es. 1'000.00). La quota rispetto ai costi ammonta quindi a 22.44 per mille.
La distribuzione dei costi è stabilita in modo specifico per ogni immobile. Nella maggior parte dei casi, per il calcolo della chiave di riparto si utilizza la superficie abitativa, il volume o il consumo effettivo.
I costi di riscaldamento vengono distribuiti sempre più spesso per mezzo di un conteggio individuale delle spese di riscaldamento (CISR). Il consumo di calore effettivo per locatario viene determinato con l’ausilio di un contatore del consumo di calore. In questo caso, ai fini del conteggio si riceve una scheda supplementare della ditta incaricata della lettura con le cifre dettagliate dei consumi.
Lo stesso principio trova sempre più spesso applicazione anche per la distribuzione dei costi dell’acqua.

Tempo %

Se durante il periodo di calcolo è avvenuto un trasferimento, per la determinazione dei costi si utilizza, oltre alla chiave di riparto, anche un fattore temporale.
Poiché la chiave di riparto si riferisce al periodo di calcolo complessivo, questa può essere ponderata per il periodo effettivo di locazione con l’ausilio del fattore temporale.
La ponderazione mensile è diversa per i costi di riscaldamento e per i costi d’esercizio. Mentre per i costi d’esercizio viene imputato un unico mese con 1/12 (8.33%), la ponderazione dei costi di riscaldamento è più alta per i mesi invernali rispetto ai mesi estivi.

La loro parte

Dopo aver determinato la quota di pertinenza nel totale dei costi, dal totale vengono sottratti gli acconti versati per il periodo di conteggio in questione. Gli acconti costituiscono una parte del canone di locazione lordo mensile e vengono bonificati insieme al pagamento del canone mensile. Una volta tenuto conto degli acconti, rimane un saldo a favore o a carico del locatario.  

Formula di calcolo dei costi di riscaldamento e delle spese accessorie

(costi) x (CR appartamento) x (tempo) =

quota di pertinenza in CHF

(CR immobile complessivo) x (durata dell’intero periodo)

 

Esempio di calcolo:

29'900.00 x 102.20 x 33.33 =

550.00

1'852.00 x 100

Acconti

Dopo aver determinato la quota di pertinenza nel totale dei costi, dal totale vengono sottratti gli acconti versati per il periodo di conteggio in questione. Gli acconti costituiscono una parte del canone di locazione lordo mensile e vengono bonificati insieme al pagamento del canone mensile.
Una volta tenuto conto degli acconti, rimane un saldo a favore o a carico del locatario.  

Dettagli sul consumo di combustibile Costi di riscaldamento Olio da riscaldamento in litri CHF  
Volume iniziale all’01.05.20xx 12'000.00 11'040.00  
Forniture dall’01.05.20xx al 30.04.20xx 15'256.00 12'968.00  
Volume finale al 30.04.20xx -15'300.00 -13'008.00  
Consumo 11'956.00 11'000.00  
 

Dettagli sul consumo di combustibile: Se l’immobile viene riscaldato con olio da riscaldamento, per la determinazione dei costi di riscaldamento si applica il cosiddetto principio FIFO (First-In-First-Out).
Come dice il nome stesso, viene consumato per primo l’olio da riscaldamento che è stato rifornito per primo nel serbatoio. Con questo principio si garantisce che il consumo di energia sia sempre valutato e compensato ai prezzi di mercato attuali.

Notifica Immobili

Richiesta locatari