Direttive strategiche investimenti finanziari

Direttive strategiche

1. Universo d’investimento, gestione del rischio e rating

Gli investimenti finanziari sono verificati e valutati ogni anno da una società riconosciuta in Svizzera e specializzata negli aspetti ESG. Al fine di poter valutare la qualità degli investimenti finanziari in relazione ai criteri ESG, i portafogli sono confrontati con «gruppi di pari» e «benchmark» significativi. 

Consideriamo la nostra strategia ESG principalmente come gestione del rischio, sottoponendo gli investimenti finanziari a una valutazione in merito a 

  • possibili rischi futuri di rendimento per i titoli di aziende che non si comportano in modo orientato al futuro dal punto di vista della sostenibilità;
  • possibili rischi di reputazione per i titoli di aziende che non si comportano in modo orientato al futuro dal punto di vista della sostenibilità;
  • possibili rischi di reputazione per i titoli di aziende che operano in settori controversi.

2. Obiettivi climatici della Confederazione e «Carbon Footprint»

Previs sostiene gli obiettivi climatici della Confederazione e si impegna a favore dell’Accordo sul clima di Parigi. L’obiettivo è ridurre gradualmente le emissioni di CO2 finanziate e raggiungere entro il 2050 emissioni nette di gas a effetto serra pari a zero. 

Misuriamo ogni anno il Carbon Footprint dei nostri investimenti finanziari orientandoli costantemente agli obiettivi climatici della Confederazione. Il percorso di riduzione viene definito tramite obiettivi intermedi, misurando e monitorando il raggiungimento degli stessi.

Al fine di verificare i progressi in corso vengono definiti degli obiettivi intermedi. Il primo obiettivo intermedio consiste nel ridurre del 25%, entro il 2025, l’intensità ponderata di CO2 rispetto al 2020, seguendo le raccomandazioni della Net Zero Asset Owner Alliance.

3. Gestione degli investimenti controversi e delle esclusioni

In relazione alle esclusioni degli investimenti ci orientiamo all’iniziativa del Global Compact delle Nazioni Unite come maggiore iniziativa a livello mondiale nell’ambito del governo d’impresa responsabile. Il consiglio di fondazione ha quindi deciso di escludere dall’universo d’investimento di Previs le imprese che realizzano una parte del proprio fatturato dalla produzione di armi bandite (armi nucleari, armi biologiche, munizioni a grappolo e mine antiuomo). 

Ha altresì deciso di escludere dal proprio portafoglio tutte le imprese che figurano nell’elenco d’esclusione dell’Associazione svizzera per gli investimenti responsabili (www.svvk-asir.ch). 

Nel contempo, Previs non ammette nel proprio portafoglio neppure investimenti in materie prime che negoziano in derivati nei settori dell’energia fossile e degli alimenti e che hanno il solo scopo di speculare sull’andamento dei prezzi in questi settori. 

Come regola generale, escludiamo inoltre gli investimenti in valori nominali che generano introiti dalla produzione di energia o dall’estrazione di carbone.

4. Impegno come investitore ed esercizio dei diritti degli azionisti

  • Per garantire il dialogo con le imprese svizzere sul tema della sostenibilità ci impegniamo tramite l’Ethos Engagement Pool.
  • Per garantire il dialogo con le imprese globali sul tema della sostenibilità ci impegniamo tramite la nostra affiliazione presso l’Equity Ownership Services at Federated Hermes (EOS)
  • Esercitiamo attivamente i diritti degli azionisti presso le imprese svizzere, presentando le questioni che ci interessano e comunicandole ai nostri destinatari.
  • Esercitiamo ove possibile attivamente i diritti degli azionisti presso le imprese estere, presentando le questioni che ci interessano e comunicandole ai nostri destinatari.